HIM (2019 – w.i.p.)

Le strade, il tempo, la fretta, la confusione, la gelosia, le mie parole che diventano lame, le tue parole che si trasformano in artigli, la rabbia, la frustrazione, la paura. L’eterna paura di non respirare se mancasse anche solo un pezzetto di te. L’eterna paura che dentro alla mia confusione tu possa soffocare. L’interminabile vuoto che crea la tua assenza. L’inspiegabile motivo di ogni mio sorriso.

Vita, aria, sole, amore, poesia, cuore, anima. Sei l’interminabile profondità dei miei giorni, ogni passo che poggia sul terreno, ogni lettera, ogni libro letto, ogni lacrima sparsa. Sei la mia carne e le mie ossa. Ogni cosa mobile e immobile.

E di tutto il resto, e di tutto il resto, io non conosco il nome.